Condividete il mio sogno per aiutare le IImprese Italiane

  • Raffaele ristorante Triibeca e diretta a Governo Italiano e Presidente della Repubblica
    • Sergio D'Alessandro ha firmato la petizione 12 giorni fa
    • Sara Rizzardi ha firmato la petizione 7 giorni fa
    • Marcello Ias Marcello ha firmato la petizione 13 giorni fa
    Firme: 0/150000
  • Vorrei cari amici imprenditori che vi prendiate qualche minuto, tanto di tempo ne abbiamo per leggere questo mio pensiero e vorrei ricevere le vostre considerazioni in merito.
    Ve lo immaginate di sentire a reti unificate un messaggio dal Presidente della Repubblica che parla a nome di tutti i Politici italiani che annunci alla Nazione:
    Cari Italiani, davanti a questa terribile tragedia che ha colpito il Mondo intero e che sta portando via migliaia di vite, il nostro Governo si è trovato ad affrontare qualcosa che non era mai successo, molte scelte sono state giuste ed altre sbagliate, ma a tempo debito verranno esaminati e valutati tutti i comportamenti presi.
    Il sacrificio che abbiamo chiesto e che ancora stiamo chiedendo a tutti gli Italiani è importante ed è per questo che è giunto il momento di fare qualcosa che forse nessuno più si aspettava, dare gli strumenti necessari alle imprese italiane per rimettere in piedi l’economia di una Nazione che dopo una terribile situazione come quella che stiamo vivendo è in ginocchio.
    I provvedimenti che verranno presi e confermati dal decreto legge che verrà pubblicato domani, devono servire a tutti gli imprenditori a ritrovare la fiducia in uno Stato e a creare uno spirito di squadra che ora più che mai serve per ricostruire un futuro migliore:
    A partire da ora e per i prossimi cinque anni:
    • tutti i politici avranno un taglio su tutte le entrate che provengono dalle cariche politiche assunte del 50%;
    • Tutte le pensioni erogate per un importo mensile superiore ai 3.000 euro avranno per l’eccedenza un taglio del 50% ;
    • Sono aboliti tutti i vitalizi ai politici che percepiscono altro reddito, qualora non venissero percepiti altri redditi un taglio del 50% sui vitalizzi percepiti;
    • Una tassazione a tutte le imprese con aliquota fissa al 20%;
    • Il costo del personale a carico delle imprese avrà una riduzione del 50% del costo attuale e verranno esonerate dalle contribuzioni per un periodo di 2 anni le imprese che assumeranno nuovo personale a tempo indeterminato;
    • Viene concesso un credito di imposta di tutte le voci presenti nelle utenze di elettricità e gas ad eccezione del costo dell’energia a tutte le imprese per tutte le utenze relative al periodo di chiusura causa Coronavirus;
    • Viene concesso un credito di imposta del 100% per gli affitti commerciali di tutte le imprese per l’intero periodo di chiusura causa Coronavirus;
    • Confermata la moratoria di tutti i mutui, prestiti e leasing fino al prossimo 30 settembre;
    • Condono del 50% di tutte cartelle esattoriali in essere a carico delle imprese, che verranno pagate in unica soluzione entro il 31 dicembre 2020;
    • Innalzamento della durata del credito per le imprese a 10 anni e non per 6 anni come dichiarato precedentemente;
    Speriamo che queste importanti misure straordinarie, mai prese fino ad ora possano essere la benzina necessaria a far ripartire un Paese ferito ma che saprà risollevarsi con l’orgoglio e la forza che ha sempre contraddistinto il popolo Italiano.

    Sarà un sogno, ma a volte è bello sognare visto che da un mese a questa parte si fanno solo incubi, chissà magari arriverà questo messaggio a qualche politico che riuscirà magari a far riflettere i propri colleghi che a volte non servono i soldi ma le idee e il coraggio di fare ogni uno la propria parte per poter vincere questa guerra. Raffaele

  • Diritti

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.