Chiediamo la radiazione di vittorio feltri dall'ordine dei giornalisti

  • Pino Basile e diretta a Carlo Verna - Presidente dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti 
    • Isabella Dipasquale ha firmato la petizione 2 giorni fa
    • Marco vitale ha firmato la petizione 11 giorni fa
    • Martina Iavazzo ha firmato la petizione 11 giorni fa
    Firme: 0/150000

  • Dopo le accuse razziste di Vittorio Feltri, direttore del quotidiano Libero, che ha definito i meridionali come inferiori ai cittadini del nord Italia, NE ABBIAMO VERAMENTE ABBASTANZA.

    Le edicole del meridione, dal 23 aprile hanno scelto di non vendere più il quotidiano diretto dal giornalista bergamasco, come si vede dalla foto tante edicole hanno smesso di vendere il suddetto "giornaletto".

    E' totalmente assurdo che alcuni mezzi di comunicazione si prestino a fare da cassa di risonanza per il delitto di diffamazione aggravato mediante il mezzo della pubblicità e con finalità di discriminazione etnica e razziale, di cui all’art 3. L.205/93.

    Siamo davvero stufi di questa persona e delle sue offese a sfondo razzista, Sinceramente questo signore ci ha stancato

    Il diritto d’informazione non può e non deve prescindere dal rispetto delle persone.

    Feltri non è all’altezza di essere ospitato in programmi televisivi nazionali. Deve essere radiato dall’Ordine dei giornalisti, in quanto è inconcepibile avallare offese rivolte, in diretta nazionale, ai meridionali, senza che il conduttore lo invitasse a chiedere scusa, piuttosto che concentrarsi sullo share.

    La grave violazione dei basilari principi costituzionali, del buon costume, e dei fondamentali principi deontologici della professione di giornalista richiedono la radiazione dall’ordine del Sig. Feltri, se non solo in virtù della stringete applicazione della norme deontologiche, quantomeno per ragioni di opportunità.

  • Criminalità

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.