IL MANDATO POPOLARE AL NUOVO GOVERNO

  • UnitedArtistsForHumanRights e diretta a A tutti i candidati nella nuova tornata elettorale di tutti i partiti nuovi e vecchi. A tutto il popolo italiano
    • Filippo Gibertini ha firmato la petizione 2 giorni fa
    • Carmine di Leo ha firmato la petizione 8 giorni fa
    Firme: 0/100000
  • IL MANDATO POPOLARE AL NUOVO GOVERNO

    Il Popolo Italiano NON HA RICHIESTE per i candidati al nuovo governo in quanto – si rammenta alle memorie e menti deboli e/o agl’ignari la Costituzione, la Storia e la Giurisprudenza – essere il Popolo lo stesso Stato per definizione e, quindi, non deve chiedere perché il MANDANTE che ORDINA UN’AGENDA alla quale IL PARLAMENTO DEVE ATTENERSI.

    Non sono loro a fare una proposta a noi costretti ad accettarla turando il naso per l'ennesima volta. Stavolta è diverso: siamo noi a dettare l’agenda e a pretenderne il rispetto.
    NON SONO LORO A FARE UNA PROPOSTA E NOI COSTRETTI AD ACCETTARLA!
    NON SIAMO NOI SUBORDINATI AL GOVERNO!
    É IL CONTRARIO!
    É IL GOVERNO STRUMENTO DEL POPOLO!

    Quindi

    - data la concreta e più che probabile possibilità che assurgano ai gloriosi scanni del Parlamento Italiano individui immeritevoli, già macchiatisi delle peggior nefandezze e solo “tecnicamente eletti”;

    - data la formazione di un governo “a tempo determinato”, eletto dalla minoranza dei cittadini “perduti” fra gli aventi diritto;

    - data la maggioranza del Popolo, convogliata nel sempre più corposo Partito dell’Astensionismo COSCIENTE E MILITANTE, spontaneamente originatosi dal risveglio e la presa di coscienza del gravissimo stato di emergenza nel quale versa la Nazione e dalla totale assenza di fiducia nei candidati, garanzia certa di condurre all’ineluttabile scomparsa dell’Italia se non controllati e tenuti in carica il tempo tecnico strettamente necessario per giungere a un nuovo voto in Aprile 2023, arginando il più possibile i danni dei quali sarebbero certamente capaci;

    - dato il carattere di certuni noti candidati, inconfutabilmente emersi traditori della Costituzione, della Patria, della Dichiarazione dei Diritti Umani e perfino del Codice di Norimberga, macchiatisi di crimini tali che – ad oggi – si dovrebbero trovare alla sbarra per risponderne, mentre arcanamente è stato loro concesso di candidarsi;

    - dato il solo tradimento dello stesso mandato popolare;

    se anche eletti da soli 100 cittadini “perduti” e per mero “vizio tecnico”, costoro DOVRANNO RISPETTARE IL PRESENTE MANDATO IMPOSTO DAL POPOLO il quale dovrà essere comunque onorato e applicato mediante “dispositivi emergenziali” ENTRO E NON OLTRE IL PRIMO BIMESTRE DI VITA DEL GOVERNO;

    - data la reale inflazione al 13%;
    - dato il 78% dei concittadini in gravi difficoltà;
    - date le 500.000 PMI chiuse negli ultimi anni;
    - dato il costo dell’energia, scelleratamente aumentato senza motivo alcuno e già preannunciati ulteriori aumenti e minacciati i lockdown energetici;
    - dato l’aumento esponenziale di arcani decessi, malattie, disturbi anche psichiatrici derivanti l’ondata pandemica;
    - data l’emergenza abitativa, l’isolamento e il degrado dilaganti;
    - data la delinquenza in aumento e insinuatasi in tutti i gangli della società ammalandola e relegandola globalmente fra i “paesi del Terzo Mondo”, i suicidi, gli abusi, gli omicidi e quant’altro;

    IL POPOLO ITALIANO NON CHIEDE MA PRETENDE

    1. ai sensi dell’Art. 11 della Costituzione, L’IMMEDIATA USCITA DAL CONFLITTO IN CORSO NELL’EUROPA DELL’EST, poiché educato e cresciuto in una Nazione "ripudiante la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali", mentre – al momento – l’azione scellerata anche dell’invio di armi e denaro in Ucraina, non solo lo sta ponendo quale carnefice del popolo coinvolto ma anche del suo, mediante il premeditato conseguente aumento dei beni di prima necessità a ridosso del biennio più buio della sua storia dal 1945, acuendo lo stato di grave sofferenza del 78% del Popolo;

    2. l’impegno diplomatico mediante individui politicamente, storicamente, filosoficamente, economicamente e culturalmente adeguati alla promozione di un’azione di mediazione per assicurare la pace e la giustizia fra le Nazioni, così come già impegno imprescindibile derivante la stessa appartenenza all’Organizzazione delle Nazioni Unite, nata coi precisi principali obiettivi del "mantenimento della pace e della sicurezza mondiale, lo sviluppo di relazioni amichevoli tra le nazioni, il perseguimento di una cooperazione internazionale e il favorire l'armonizzazione delle varie azioni", ad oggi ruoli chiave incarnati da individui macchiatisi di azioni in pieno spregio degli stessi; individui incolti, incoscienti, incompetenti e ignari della storia, degli equilibri geopolitici e geoeconomici, colpevoli di aver condotto la Nostra Nazione in condizione di gravissima difficoltà mediante dinamiche masochiste, infliggendo un’inflazione che sta schiacciando il Cittadino quale che sia il ceto di appartenenza, ridotto a un unico di schiavi lobotomizzati iniettando terrore, un aumento scellerato dei prezzi perfino dell’acqua e del pane, disordine sociale, divisione, creando ghetti su ghetti e originando degrado e miseria anche umana, fino all’annientamento della stessa DIGNITA’ del Cittadino e la pretesa di perseverare e peggiorare il contesto con l’invio di armi - poi rivendute - e di denaro - utile solo all’acquisto di ville milionarie sparse in tutto il mondo - a un individuo colpevole dell’eccidio del suo stesso popolo, osannato e foraggiato, e perfino oggetto di servizi giornalistici in testate glamour come trattasi di un divo di Hollywood e non di un criminale colpevole della riduzione di un luogo antico, colto e glorioso in fucina di cadaveri, vedove e orfani;

    3.Immediata elaborazione e promozione di una nuova legge elettorale studiata da esperti e onesti giuristi tesa a rimuovere corruzione, inaffidabilità, tradimenti ma, soprattutto, danni e il totale spregio delle intenzioni di voto del Popolo come accaduto finora e tale da riabilitare il nome e la Dignità della nostra Nazione; una legge elettorale è la prima urgente azione di governo fruibile per le elezioni di Aprile 2023;

    4. ai sensi della Convenzione 219077 del 10 Dicembre 1948, “Dichiarazione Universale dei Diritti Umani” (diritto alla casa, al lavoro, alla famiglia, alla DIGNITÀ) e del TUE (DPR 380/2001 aggiornato al Dicembre 2021), l’immediata apertura di un’inchiesta interna all’Agenzia delle Entrate per lo scellerato mercato immobiliare privo di qualunque controllo e logica in violazione del principe dei Diritti dell’Uomo, cioè della Dignità, anche e soprattutto alla luce degl’ingenti fondi stanzianti dal PNRR per la digitalizzazione col quale appropriato utilizzo sarebbe possibile il monitoraggio, la persecuzione dei truffaldini e delle vittime dei loro crimini, ponendo immediatamente rimedio all’emergenza abitativa acuitasi nell’ultimo biennio a causa della perdita del lavoro di milioni di cittadini impossibilitati a corrispondere un canone di locazione a dir poco fuori da ogni logica e per unità immobiliari nell’84% inagibili e arcanamente accatastate quali residenziali, e tutto ciò nella silente complicità degli organi istituzionali, in particolare le Agenzie Delle Entrate, dislocate capillarmente nel territorio, mediante registrazione di contratti fraudolenti perché in violazione del TUE e di tutte le leggi in materia di risparmio energetico, tutela dell’ambiente ma, anzitutto, sicurezza e qualità della vita in fatto di aerazione, salubrità e decenza del povero malcapitato inquilino;

    5. ai sensi del DGPR (UE) del 2016/679 (aggiornato in Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea 127 del 23 maggio 2018) e del Codice di Norimberga, I’immediata rimozione dei verognosi collegamenti diretti dai siti istituzioni ai social network di proprietà di privati stranieri testimonianti il vergognoso asservimento dell'Italia al Bg Tech, considerata la natura invasiva, incisivia e inquinante la vita della stessa Repubblica; aziende globalmente inquisite per violazione della privacy, di tutti i dieci punti del Codice di Norimberga per “violente sperimentazioni non autorizzate dall’utenza nemmeno informata”, “cessione e vendita di dati sensibili” e imposizione di dispositivi liberticidi con shadow ban e addirittura blocco o rimozione degli account secondo dinamiche tristemente note nel secolo scorso di soppressione del dissidente a un sistema politico nel quale, in quanto stranieri, non dovrebbero avere nessuno spazio e libertà di movimento per distruggerlo e - men che mai - a mero scopo speculativo;

    6. ai sensi delle leggi in materia di privacy e del già menzionato DGPR UE 679/2016, immediato intervento sulle aziende di erogazione di beni primari (gas, luce, acqua, web) anch’esse coinvolte nel mercato dei Big Data dei quali vengono in possesso usando violenza ai cittadini obbligando all’utilizzo di "app", non solo dell’azienda, ma imponendone di terze per le comunicazioni con l’utenza e di proprietà degli stessi oscuri personaggi sopra menzionati, mediante le quali hanno l’ardire di pretendere l’invio di documenti sensibili dell’utente (google e whatsapp) fra i quali imprenditori ve ne sono noti trafficanti di dati sensibili, peraltro contribuendo a legittimare tale dinamica nel mercato italiano, speculando sull’unico bene rimasto al cittadino schiacciato: la sua stessa vita privata; oltre che, tale dinamica oramai accettata e consolidata, non già sufficiente la gravità di per sé, comporta un violentissimo stalking da parte d’infinite aziende al cittadino, associandosi alla tortura mentale già inflitta dal mainstream, dalla carta stampata e da tutti gli altri strumenti invasivi il suo quotidiano tesi a iniettare sfiducia, inquietudine, sconforto, odio, senso d’impotenza e rassegnazione nel cittadino, inquadrabili in un vero e proprio brain wahshing di massa, il quale ha ridotto il 32% della popolazione a individui privati delle necessarie funzioni cerebrali per condurre una vita “normale”, nello specifico ci riferiamo al cittadino che viaggia da solo in auto con la mascherina sul viso per poi riporla sul cruscotto per farne un albergo di microbi;

    7. l’immediato ridimensionamento delle imposte a tutti i livelli e, anzitutto, le oltremodo vergognose caricate sulle fatture dei beni primari come acqua, luce e gas, dirottando il denaro destinato all’invio di armi per distruggere un Popolo nelle casse italiane per salvarne un altro, anche e soprattutto al fine di non incentivare e renderlo complice dell’eccidio in corso in Ucraina d’inermi donne e bambini e - nel contempo - salvare l’economia del paese e la vita del Popolo fino all’ultimo italiano;

    8. l’immediata dichiarazione di neutralità e sospensione delle sanzioni alla Russia, palese strumento utile a concludere l’azione avviata con la mala gestione della pandemia tesa a falcidiare il dato demografico e distruggere l’assetto europeo e il suo Popolo;

    9. ai sensi della stessa Costituzione Italiana, che urge qui rammentare aver ispirato quelle di mezzo mondo al pari dell’Istruzione e della Sanità Pubblica, attaccate e demolite negli ultimi vent’anni, seria riforma della Giustizia e tempestivo urgente intervento nel segmento avvocatizio poiché, non già i magistrati ma soprattutto gli avvocati, sono emersi i più inani, ignoranti e incoscienti d’Occidente, quando incapaci di muovere un’azione legale ai sensi della legislazione federale e nazionale e rifiutandosi di patrocinare il cittadino indigente, negando una Giustizia equa e il Diritto al suo accesso a tutti gli individui a prescindere da ceto sociale, etnia, genere, nonché totalmente assenti quando lesi i Diritti Fondamentali dell’Uomo e, in particolare, dell’infanzia e della seconda età: una Nazione che non rispettata e tutela gli anziani, che sono il suo passato, la sua storia, coloro i quali hanno lasciato in eredità il Bel Paese, e i bambini, che sono il futuro, è una Nazione FINITA.

    Dati i precedenti “dispositivi emergenziali” applicati negli ultimi due anni grazie al voto cieco e scellerato di un parlamento inesistente, incompetente e disinformato, prima vittima della manipolazione mentale della quale hanno dimostrato totale incoscienza, dispositivi millantati necessari per il bene del popolo in “stato di emergenza” e dato il reale “Stato d’emergenza nel quale versa la Nostra Nazione”, in ultimo per importanza

    IL POPOLO ITALIANO NON CHIEDE MA PRETENDE

    L’ESPULSIONE IMMEDIATA DI QUALUNQUE MEMBRO DEL PARLAMENTO LASCI IL PARTITO COL QUALE É ASSURTO AL RUOLO O VOTI ANCHE PER IL PIU’ INSIGNIFICANTE DISPOSITIVO IN CONTRADDIZIONE AL MANDATO PER IL QUALE SI TROVA IN PARLAMENTO SEPPURE PER “VIZIO TECNICO”.
    Questo valga anche per il più sconosciuto dei tanti insignificanti nuovi “signor nessuno” candidati all’imminente fallace tornata elettorale degna della più scadente e becera performance da teatrino di marionette della più recondita sagra di paese, degne eredi della cultura della sconoscenza e dell’impreparazione, dell’incoscienza, dell’inettitudine e dell’inanità militati nella Seconda Repubblica, responsabili della grave decadenza e quasi distruzione della Nazione tanto da comportarle l’epiteto globalmente diffuso di “Paese più ricco del Terzo Mondo”!

    Seconda Repubblica finalmente al suo tramonto nella maniera più vergognosa e umiliante, a chiosa del periodo più buio della millenaria storia di uno dei paesi più colti, ricchi, belli e produttivi del mondo.

    IL POPOLO NON CHIEDE MA PRETENDE
    l’apertura di un canale d’informazione all’interno di un sito istituzionale blindato dalla tossicità dei social network di proprietà di privati cittadini stranieri nel quale assistere - ogni santo giorno dei SEI MESI di vita del parlamento - alle discussioni e alle votazioni, per procedere tempestivamente all’espulsione del politico traditore di turno mediante voto in diretta.

    L’espulsione LASCERA’ VACANTE LO SCANNO FINO ALLE ELEZIONI DI APRILE 2023: meglio una poltrona vuota che occupata da un traditore o un disonesto.

    CHE TUTTI I CANDIDATI STAMPINO LA PRESENTE PETIZIONE E LA FIRMINO E LA MOSTRINO A TUTTO IL POPOLO NEI SOCIAL NETWORK CHE TANTO AMANO, A DIMOSTRAZIONE DELLA LORO BUONA VOLONTÀ E ONESTÀ.

    CHE TUTTI I CITTADINI DIVULGHINO LA PRESENTE PETIZIONE ALLA LUCE DELLE PREVISIONI DEI DATI DEMOGRAFICI DEL 2030 NEI QUALI L’ITALIA EMERGE POPOLATA DA 30 MILIONI D’INDIVIDUI E SI PONGANO UNA SEMPLICE DOMANDA: DOVE SARANNO MAI FINITI I 30 MILIONI MANCANTI ALL’APPELLO?

    SIAMOIL 78,34% DELLA POPOLAZIONE.
    PER IL “PERDUTO” 21,66% NON C’È SPERANZA MA PER NOI SÌ.
    NOI SIAMO LO STATO.
    NOI SIAMO L’ITALIA E NOI POSSIAMO E ABBIAMO IL DOVERE DI DECIDERE LE SORTI DELLA NOSTRA NAZIONE!

    CON QUESTO DOCUMENTO, CARI CITTADINI ITALIANI, RISVEGLIATI, EVOLUTI, COSCIENTI E ONESTI, A VOI 78,34%, COMUNICHIAMO LA NASCITA DELLA “TERZA REPUBBLICA ITALIANA” CHE TROVERA’ CONFERMA NEI NUMERI A RIDOSSO DEL VOTO DEL 25 SETTEMBRE 2022, DATA DESTINATA A RIMANERE NELLA STORIA PER AVER APERTO UNA NUOVA ERA ITALIANA!
    UNA NUOVA ERA NELLA QUALE I VALORI, LA CULTURA, LA STORIA, L’ORGOGLIO DELLA NOSTRA TERRA NATIA E DEL SUO POPOLO, VERRANNO RIPRISTINATI E DOTERANNO DI RINNOVATA E FORTE DIGNITÀ.

    PER LA VOSTRA VITA, PER QUELLA DEI VOSTRI FIGLI, PER LA RINASCITA DEL PAESE, FIRMATE E DIVULGATE. O ADESSO O MAI PIU’:

    MEGLIO MORTI IN BATTAGLIA CHE SOCCOMBERE DA PECORSTRUZZI!

    SALVIAMO LA NOSTRA NAZIONE!
    SALVIAMO LA NOSTRA VITA!
    SALVIAMO LA NOSTRA STORIA!
    TUTELA LA TUA VITA E IMPONI AI TUOI RAPPRESENTANTI L’AGENDA DEL POPOLO ITALIANO.
    IL TEMPO DELL’INERZIA, DELLA CODARDIA E DELL’INANITA’ E’ FINITO!
    NON LASCIARE CHE IL DNA DI CHI HA INVENTATO IL COMPUTER, IL PARADISO, IL TELEGRAFO, L’ARTE E IL SENATO VENGA CORROTTO!

    IN OGNI ITALIANO PUO’ ESSERVI UN NUOVO MARCONI, UN NUOVO DANTE O UN NUOVO DE NICOLA, UN NUOVO LEONARDO O UN NUOVO MATTEI, INFATTI ABBIAMO DATI I NATALI AL NUOVO MICHELANGELO: JAGO SI NASCE!

    DEVI SOLO RAMMENTARTI CHI SEI E DA DOVE VIENI, ITALIANO!
    POSSIAMO RISORGERE UNITI E CON LE NOSTRE ARMI CHE HANNO FATTO GRANDE L’ITALIA!

    LA VERA RIVOLUZIONE SI FA CON LA CULTURA, IL CUORE E L’INGEGNO!
    DIO CI BENEDICA E GUIDI FUORI DALL’OSCURITA

  • Firma questa petizione
  • Diritti

Informativa
Noi utilizziamo cookie o altri strumenti per finalità tecniche e, previo il tuo consenso, anche cookie o altri strumenti di tracciamento, anche di terze parti, per altre finalità (“interazioni e funzionalità semplici”, “miglioramento dell'esperienza”, “misurazione” e “targeting e pubblicità”) come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, noi e terze parti selezionate, potremmo trattare dati personali come i tuoi dati di utilizzo, per le seguenti finalità pubblicitarie: annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto.

Per selezionare in modo analitico soltanto alcune finalità è possibile cliccare su “Personalizza”.

Chiudendo questo banner tramite l’apposito comando “Continua senza accettare” continuerai la navigazione del sito in assenza di cookie o altri strumenti di tracciamento diversi da quelli tecnici.