Non aspettiamo che un altro cavallo muoia per maltrattamenti

  • Ass.ne Salvaguardia Equina
    • Marta Ferrante ha firmato la petizione 15 ore fa
    • Iole D'Angelo ha firmato la petizione 16 ore fa
    • Gadia Mordini ha firmato la petizione 23 ore fa
    Firme: 0/150000
  • Nel 2020, anno in cui i nostri genitori da bambini immaginavano macchine volanti e teletrasporto, i cavalli vengono ancora sfruttati per attrazioni pseudo-turistiche.

    I poveri cavalli, denutriti e maltrattati, camminano e sforzano il proprio corpo per ore e ore sotto il sole, non è nuova infatti, la notizia del cavallo deceduto a Caserta per gli sforzi eccessivi in condizioni disumane.

    Siamo nel 21esimo secolo, esistono ormai decine di veicoli che danno la possibilità di ammirare la città dall'alto e non necessariamente dietro a un vetro.


    Parliamo tanto degli altri paesi che sbagliano e non sanno dare il giusto valore, rispetto e diritti agli animali, iniziamo a cambiare NOI, diamo un esempio da seguire. 

    Non dobbiamo aspettare che riaccadano vicende sgradevoli come è accaduto da poco alla Reggio di Caserta: un cavallo agonizzante, steso sul selciato, a causa del maltrattamento continuo che gli veniva procurato ogni giorno.

    Prendiamo come esempio questo episodio e quanti già ne sono avvenuti, mettiamo FINE a tutto questo.

    chiediamo quindi che siano sottoposta all’esame del parlamento, i seguenti punti di discussione:

    – l’utilizzazione in spettacoli o manifestazioni che comportano pericolo o stress per gli equini
    – lo sfruttamento e l’imposizione di prestazioni superiori alle capacità fisiche o contrarie alle caratteristiche etologiche degli equini

    Basta solo una firma, un click, facciamoci sentire.

  • Animali

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.