Vergogna: studenti costretti in ginocchio sul pavimento

  • Assia Meggioni
    • Stefano Di Bernardo ha firmato la petizione 20 giorni fa
    • Francesco Canonici ha firmato la petizione 8 giorni fa
    • Sergio D'Alessandro ha firmato la petizione un giorno fa
    Firme: 0/15000
  • Vorremmo poter sperare e dire che si tratti di uno scherzo, ma non è così.
    La fotografia ritrae la scena di una lezione vera avvenuta oggi in una scuola di Genova.

    "Sarà un anno straordinario". Così, intervistata dal Corriere della Sera, il ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina, saluta l'inizio del nuovo anno scolastico.

    Una classe di bimbi in ginocchio sul pavimento, costretti a scrivere sulle sedie per la mancanza di banchi. I nostri bambini, le maestre e le famiglie non meritano questo trattamento, soprattutto dopo i sacrifici fatti in questi mesi in cui era anche un dovere morale lavorare per evitare tutto questo.

    I banchi nella classe sono completamente assenti. Non si può nemmeno dire che gli studenti siano seduti. Semplicemente e brutalmente sono poggiati a terra con le ginocchia sul pavimento, costretti a scrivere mentre si piegano in avanti verso il sedile di una sedia, stanno utilizzando questa come tavolo da lavoro.

    Un’immagine che fa rabbrividire e che fa inferocire, a tal punto da dire che Questa è la goccia che fa trabboccare il vaso.

    VERGOGNA. Impossibile riaprire le scuole in queste condizioni! Impossibile vedere queste scene in un paese "civile" come il nostro. 

    Chiediamo che vengano individuati i responsabili e denunciati. Il mondo intero ci ride alle spalle. 


  • Firma questa petizione
  • Diritti

Informativa
Noi utilizziamo cookie o altri strumenti per finalità tecniche e, previo il tuo consenso, anche cookie o altri strumenti di tracciamento, anche di terze parti, per altre finalità (“interazioni e funzionalità semplici”, “miglioramento dell'esperienza”, “misurazione” e “targeting e pubblicità”) come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, noi e terze parti selezionate, potremmo trattare dati personali come i tuoi dati di utilizzo, per le seguenti finalità pubblicitarie: annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto.

Per selezionare in modo analitico soltanto alcune finalità è possibile cliccare su “Personalizza”.

Chiudendo questo banner tramite l’apposito comando “Continua senza accettare” continuerai la navigazione del sito in assenza di cookie o altri strumenti di tracciamento diversi da quelli tecnici.