Lavorano la nostra terra, ma sono invisibili!

  • Franco Tozzi e diretta a Governo Italiano, Presidente della Repubblica 
    • Sergio D'Alessandro ha firmato la petizione 28 giorni fa
    • Samuel Pop ha firmato la petizione 28 giorni fa
    Firme: 0/150000


  • Solo negli ultimi giorni si è sentito parlare di noi, dei braccianti, di coloro che lavorano come operai agricoli nei terreni italiani. È venuta fuori una triste realtà fatta di sfruttamento sia fisico che di salario: persone stremate e che guadagnano quasi nulla.

    Siamo invisibili e siamo stanchi di esserlo, siamo schiacciati dalla sofferenza fisica e mentale e dal silenzio che circonda la nostra realtà. Siamo stanchi di non essere visti, di stare ore ed ore con le schiene piegate a raccogliere, scavare, seminare e a non ricevere quasi nulla in cambio.

    Chiediamo di avere dei diritti, così come tutte le altre categorie di lavoratori.
    Vogliamo che il nostro lavoro venga regolarizzato e pagato in modo adeguate e, soprattutto a norma di legge.

    Chiediamo che non si faccia differenza di sesso e razza, vogliamo essere tutti uguali e tutti con gli stessi diritti fin dall'inizio.

    Chiediamo l’aiuto dei nostri concittadini, di chi come noi lavora ed è sfruttato e anche di tutti coloro che godono dei diritti che anche noi dovremmo avere.
    Voi sapete cosa significa avere uno stipendio decoroso, dei contratti regolarizzati.
    Firmate per fare in modo che anche noi possiamo vivere una vita dignitosa e non essere più dimenticati dallo Stato.

  • Diritti

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.